venerdì 14 giugno 2013

Trovati metalli pesanti nelle sigarette elettroniche


Articolo da Wired

Sigarette elettroniche: non c'è pace per chi vuole inalare anziché fumare. L'ultima voce è che contengono metalli pesanti e più che una voce si tratta del risultato di un'analisi che il settimanale dei consumatori Il Salvagente ha commissionato all'Università Federico II di Napoli. In diversi campioni di e-cig trovati piombo, camidio, cromo e arsenico. Buona inalata! 

 I valori sembrerebbero molto elevati, in special modo per il campione Louisville, nel quale la concentrazione di arsenico sarebbe più elevata di quella ammessa per l’acqua potabile. Valuteremo attentamente”, spiega al Salvagente  Raffaele Guariniello, il procuratore di Torino. La cosa preoccupante è che in questi liquidi potrebbero esserci altre sostanze. 

Gli effetti che questi metalli possono procurare al nostro organismo, sono chiariti dal professore Alberto Ritieni, docente di Chimica degli alimenti all'università partenopea: " I metalli pesanti sono da sempre al centro dell’attenzione perché rappresentano un serio pericolo e sono legati a un rischio per una serie di patologie anche piuttosto gravi. Sono considerati degli indicatori dell’inquinamento ambientale e la normativa prevede limiti alla loro concentrazione nelle acque, nei cibi e nell’aria. La tendenza è procedere verso le riduzione della presenza di metalli come il piombo, l’arsenico, il cadmio e via elencando". 

Insomma, il bisogno di fare chiarezza sulle e-cig e capire cosa contengono e se fanno male o meno alla nostra salute, è più che mai urgente. Visto anche il mercato, in netta crescita. 



Fonte: Wired

Autore:
Wired.it Staff

Licenza: Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.


Articolo tratto interamente da Wired

8 commenti:

  1. pensare che la volevo comprare uffaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!1

    RispondiElimina
  2. Caro Cavaliere, riflettendo bene!!! il fumo che sia del tabacco o che sia finto fumo chimico è sempre dannoso per la salute... Dunque credo che tutti dovrebbero ben riflettere.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ciao CavaliereOscuro ... sai cosa mi stupisce? Non il fatto che vi siano metalli pesanti nelle sigarette, quello è abbastanza scontato, la cosa che mi stupisce di queste finte guerre alla salute del cittadino è che in realtà mai nessuno, dei media zerbini, si disturbi a spiegare al popolo cosa sta respirando.
    Forse perché nemmeno lo capirebbero!!!

    http://fintatolleranza.blogspot.it/2013/06/la-percezione-crea-la-proiezione-cap-2.html

    RispondiElimina
  4. Penso che facciano male tutte e due.Insisto nel dire che per smettere di fumare ci vuole forza di volontà, non una sigaretta elettronica. Non abbiamo bisogno di surrogati.Che facciamo, eliminiamo la lobby del tabacco e creiamo quella del commercio di sigarette elettroniche?

    RispondiElimina
  5. c'è scarsa informazione sull'argomento,
    posso lasciare un link per gli interessati?

    http://www.medicinalive.com/medicina-news/sigarette-elettroniche-salute-fanno-male-o-no/

    buon weekend

    RispondiElimina
  6. Ciao, concordo con GiuGiu che c'è scarsa informazione in giro e anche tanta confusione secondo me generata anche volutamente: alle grandi multinazionali del tabacco (e non solo) non va giù che un sacco di gente sia passata dal fumo alle e-cigarette. Ci sono interessi enormi, vedi anche i tentativi (con la scusa di "regolamentare" il mercato)di mettere anche sui dispositivi elettronici il monopolio di stato.
    Con questo non voglio dire che non si debbano fare controlli (anche in questo campo ci possono essere frodi) ma gradirei diffusione di notizie che non accrescano la confusione e l'insicurezza e diano informazioni corrette e complete
    Ad esempio: nell'articolo segnalato da GiuGiu non si comprende perché non facciano i nomi delle marche di liquidi risultati tossici e di quelli invece risultati non dannosi.
    Comunque io fumo la e-cigarette da tre mesi e mi sento benissimo (fisicamente)e cerco di acquistare prodotti affidabili
    Ciao
    v.

    RispondiElimina
  7. fanno male tutte e due, però comunque i controlli e gli analisi dei prodotti dovrebbero farle prima di metterle in vendita.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.