giovedì 13 giugno 2013

Perché scrivo?



"Perché scrivo? Per paura. Per paura che si perda il ricordo della vita delle persone di cui scrivo. Per paura che si perda il ricordo di me. O anche solo per essere protetto da una storia, per scivolare in una storia e non essere più riconoscibile, controllabile, ricattabile."

Fabrizio De André
 

9 commenti:

  1. O oppure per lasciare traccia, in altra forma, di pensieri giá pensati.

    RispondiElimina
  2. Credo sia proprio questa la motivazione che spinge a scrivere.

    RispondiElimina
  3. come dire condivido il pensiero di de andrè

    RispondiElimina
  4. Parole profonde, di profondo sentimento poetico,
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Si scrive anche per comunicare le proprie emozioni. Buona serata

    RispondiElimina
  6. E non scriviamo anche noi per gli stessi motivi?
    un saluto
    Xavier

    RispondiElimina
  7. Scrivere è sinonimo di libertà di espressione..

    RispondiElimina
  8. un pensiero magnifico, ma De Andrè e pur sempre De Andrè, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Un grande pensiero, che corrisponde ad una specificità molto rara.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.