mercoledì 12 giugno 2013

La città verrà distrutta all'alba: recensione del film

Bring It On

La città verrà distrutta all'alba (The Crazies) è un film del 1973 diretto e scritto da George A. Romero, ma basato su una sceneggiatura di Paul McCollough.

Trama

La trama si può suddividere in due storie tra loro parallele ma unite da un filo sottile: la prima tratta dei cittadini intenti a sopravvivere alla follia scatenata dall'arma biologica e la seconda degli sforzi del governo e dell'apparato militare per nascondere l'intera vicenda all'opinione pubblica.
Il tutto accade nella cittadina di Evans City, in Pennsylvania; inizia tutto con strani incendi dolosi causati da persone del tutto normali e tranquille, ma che improvvisamente sembrano impazzire.
Questa strana situazione preoccupa David, il capo dei pompieri, Judy la sua fidanzata nonché infermiera, e Clank, un pompiere segretamente innamorato di Judy. Nel corso del film si apprende che David è stato un berretto verde e Clank un fante reduce della guerra del Vietnam.
Dopo questi strani eventi, nella città arriva il maggiore Ryder che guida l'esercito dotato di tute NBC e apparecchi elettronici per misurare radioattività. Da una discussione tra i militari si viene a sapere che un bombardiere dell'esercito degli Stati Uniti è caduto nei pressi di una collina poco distante dalla città, e che dall'incidente si è sprigionata un'arma biologica chiamata "Trixie" che ha l'effetto di far letteralmente impazzire le persone, spingendole a commettere omicidi e a causare distruzione, e si è sparsa nell'acquedotto della città.
Nel frattempo a Washington DC, il colonnello Peckem sta mostrando alcuni carteggi su come intende contenere il virus e il dottore e scienziato Watts inizia a studiare una cura o un vaccino per ottenere l'immunità dall'arma così da non correre il rischio di una pandemia elevata all'intero paese.
Finito il vertice a Washington, si decide che visto che la situazione sarà oggetto di peggioramento nelle ore successive, un B52 munito di armi nucleari volerà costantemente soprà Evans City così poter intervenire nel caso in cui l'epidemia sfuggisse ad ogni controllo.



La scena si sposta nuovamente alla cittadina, ove la popolazione si è ribellata all'esercito e tenta di fuggire prima di essere infettata. Si scatena così una guerriglia, in quanto i militari hanno l'ordine di sparare a chiunque tenti di fuggire; la situazione sembra precipitare.
Molte persone sono contagiate, lo sceriffo nel tentativo di non farsi disarmare dai militari muore per un colpo partito dalla sua pistola.
Alcune persone in preda alla follia distruggono il negozio d'armi della cittadina e fanno fuoco su tutti, lasciando a terra molti morti. Un'anziana signora invitata da un militare a rifugiarsi nell'istituto superiore insieme agli altri sani uccide questo con i ferri per cucire e il sacerdote della chiesetta prende della benzina e si dà fuoco immolando e richiamandosi al buddhista Thích Quảng Đức.
Riappaiono i protagonisti David, Judy e Clank, che uniti a due sopravvissuti, Kathy e suo padre Artie, riescono a fuggire dalla città con un furgone militare e prendono la statale per sconfinare dagli Stati Uniti d'America. Apparentemente tranquillo e sano, Artie impazzisce improvvisamente e violenta sua figlia, che viene poi salvata da Clank, dopodiché sembra suicidarsi.
Kathy è visibilmente scossa, ed esce dalla casa dove si erano nascosti ma una truppa di militari all'inseguimento dei protagonisti la uccide con svariati colpi di arma di fuoco. Nello scontro interviene anche Clank, che in preda alla follia si nasconde in un bosco e uccide alcuni militari, dopodiché viene anch'egli ucciso con un colpo in testa.
Rimangono ora solo Judy e David, e quando la prima inizia a manifestare i primi sintomi del "Trixie" viene uccisa dai civili in rivolta contro i militari.
Finisce così la storia, con David che si arrende ai militari di sua spontanea volontà, ma mantiene il segreto circa la sua immunità al Trixie per non essere usato da cavia in futuri esperimenti.
Prima dei titoli di coda viene mostrato il dr. Watts che ha effettivamente scoperto un vaccino e una cura dal virus in caso di contagio, purtroppo alcuni militari pensano che egli sia infetto e nella confusione che ne segue muore cadendo delle scale, distruggendo inoltre il materiale appena scoperto dallo scienziato che avrebbe potuto salvare moltissima gente.
In ultimo, ritorna la scena sul colonnello Peckem riceve una chiamata che lo informa di nuove città infettate dal Trixie.

Curiosità sul film

Nel 2009 viene realizzato il remake La città verrà distrutta all'alba, uscito nel 2010. Il rifacimento è una produzione Overture Films per la regia di Breck Eisner (Sahara).

Il film non ha ricevuto una grande distribuzione e non ha avuto molti spazi pubblicitari o altre strategie commerciali.

Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Photo credit chiaralily caricata su Flickr - licenza foto: Creative Commons


1 commento:

  1. Importante il riferimento alla guerra in Vietnam, allora ancora in corso.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.